919956_727463963944945_1721483385_o

E’ un vero show a Portici: i Fritziani si scatenano conquistando una marea di record in una manifestazione ad alto livello!

La Fritz Dennerlein va oltre le previsioni della vigilia, conquistando il 5° posto in classifica!

 

ImmagineLe previsioni dei giorni antecedenti al weekend gare, lasciavano presagire un piazzamento tra le prime 8 tutt’altro che semplice. Per questa manifestazione, infatti, erano tante le squadre che si presentavano ai blocchi di partenza con le formazioni al completo, quindi la concorrenza risultava davvero alta.
Nonostante ciò, alcune assenze da parte delle squadre concorrenti ma soprattutto una serie incredibile di grandissime prestazioni, unite ai tanti record scalfiti nella due giorni, hanno permesso alla Fritz Dennerlein di conquistare la 5° piazza, lasciandosi alle spalle società più accreditate come la Delphinia Sporting Club e la Sintesi SSD.
La giornata dei record ha visto i Fritziani conquistare 26 medaglie, di cui ben 18 ORI, 6 ARGENTI, 2 BRONZI. La percentuale di piazzamento a podio è stata pari al 53% delle gare disputate, dal quale si evince che il 69% ha riguardato il gradino più alto del podio, mentre il 23% si è pizzato al secondo posto e l’8% come terzo.

Immagine

In linea con le edizioni degli anni passati, questo 5° Trofeo Città di Portici si è contraddistinto per l’ottima struttura ospitante, la buona coordinazione dello staff nel dirigere velocemente lo scorrimento delle batterie, per non parlare degli ampi e confortevoli spogliatoi e del buon punto di ristoro, presente all’interno della struttura stessa.Passando ad analizzare le gare dei nostri atleti, la manifestazione inizia nella mattinata di Sabato 25, dove noi Fritziani siamo subito impegnati nei 50 dorso. Il primo a scendere in acqua è Rosario De Crescenzo che con tante difficoltà riesce a chiudere in 57”31. Lo segue Antonio Riccio che, al debutto in questa gara, realizza il tempo di 56”17. Ai piedi del podio si porta Raffaele Acunzo col crono di 40”48. Ritornato alle gare dopo una lunga assenza, Gugliemo Romeo conquista un bronzo col tempo di 34”70.
Subito dopo si passa ai 50 rana dove troviamo Eduardo Alfieri che realizza il tempo di 41”03. Successivamente assistiamo al debutto delle nuove leve, costituite da Valerio Cozzuto e Dario De Silva che chiudono la propria gara, rispettivamente, in 49”79 e 47”58. Torna a splendere anche in questa specialità Simona Giorgi si aggiudica un oro col tempo di 41”52. Stesso destino per Gugliemo Capaldo che si piazza davanti a tutti con l’importante crono di 32”62. Ancora provato dalle fatiche del 50 dorso, motivato dalla squadra e con tanto coraggio, Rosario De Crescenzo decide di tuffarsi chiudendo in 49”50. Ancora alla ricerca della “forma perduta” Mirko Oliviero dimostra comunque di non abbandonare mai la squadra, mettendosi comunque davanti a tutti col tempo di 36”92. Chiude Antonio Riccio che nonostante i pochi allenamenti dimostra sempre il suo carattere da ranista, realizzando il crono di 42”22.

Immagine

Passati al pomeriggio, è il tempo dei 50 farfalla dove troviamo Ernesto Minicone che realizza il tempo di 38”76. Alla presenza di testimoni che giurano di averlo visto volare, Salvatore Grimaldi conquista l’oro con l’importante crono di 31”56. Mentre ancora sfortunato Raffaele Acunzo si classifica 4° col tempo di 36”30.Nei 200 stile libero assistiamo 4 prestazioni di livello: oro di Chiara Cermola col tempo di 2’35”49; oro di Maurizio Mastrorilli col crono di 2’11”93; Anna Sica che col tempo di 3’00”49 conquista il 100° oro in carriera. Meno fortunato Diego Cipolletta che dopo aver realizzato l’ottimo tempo di 2’29”69, viene squalificato per falsa partenza.Ancora nei 200, ma questa volta parliamo dei ranisti, troviamo in un’inedita vesta di “ranocchio mal venuto” El Mostrissimo Peppe Russo chiude la gara in soli 3’52”81 beffato per poco più di 22” da un fantomatico atleta, ingaggiato dal “meno famoso dei Russo”, per far si che il famoso fenomeno non riuscisse a conquistare il podio. Di seguito troviamo Ugo Nicodemo che seguendo il trend positivo degli ultimi mesi, realizza il crono di 3’20”41. Lo voleva fortemente e alla fine ce l’ha fatta, parliamo di Ciro Porzio che conquista l’oro abbattendo il “muro dei 3 minuti”, chiudendo in 2’59”56. Chiude il quartetto Paco Clienti che, dopo un forsennato passaggio ai 100, riesce a realizzare il tempo di 2’48”49 conquistando un argento.

5° Trofeo Città di Portici071Per i 100 stile libero assistiamo al debutto assoluto, nella specialità, di Paola Improta, che realizza il tempo di 1’50”44. Obiettivo centrato anche per Maria Salzano che conquista un argento col crono di 1’18”86. Leggermente affaticato per via della squalifica ma soprattutto per la mancanza di allenamento, Diego Cipolletta non riesce ad andare sotto il tempo di 1’04”39 che comunque gli vale un argento. Leggermente fuori fase anche Sergio Casciello che ferma il cronometro a 1’19”25. Continua a stupire noi comuni mortali, l’Adepto che ogni Maestro vorrebbe, parliamo di Gabriele Sanguigno che col crono di 1’08”24 fa impazzire la platea. Il 100 stile libero, dopo la gara regina dei 50, è la manifestazione della pura velocità che si esprime come un misto di giusta coordinazione tra forza e agilità, tutto questo è rappresentato da Fabrizio Sartorio che blocca il cronometro in 56”80, conquistando un oro.ImmaginePrima di concludere la giornata, assistiamo allo show delle staffette. La manifestazione, diversamente dai canonici regolamenti, ha deciso di far gareggiare tutte le squadre senza alcuna categoria, sfidandosi in modo assoluto.
Per le staffette femminili, il nostro quartetto è stato composo da Maria Salzano, Simona Giorgi, Anna Sica e Chiara Cermola che col crono di 2’17”70 hanno conquistato un argento, a soli 3 decimi dall’oro, ottenuto dal quartetto rosa della San Mauro Nuoto
Mentre per le staffette maschili, la Fritz viene rappresentata da Maurizio Mastrorilli, Gugliemo Capaldo, Salvatore Grimaldi e Fabrizio Sartorio che col tempo di 1’44”65 conquistano il gradino più alto del podio.
La domenica, giornata conclusiva della manifestazione, inizia con i 400 stile libero dove a scendere in acqua troviamo una Cermola Chiara che conquista l’oro col crono di 5’41”35, seguita da Maurizio Mastrorilli che non ne vuole sapere di mollare nulla agli avversari, conquistando l’oro con il tempo di 4’42”75.

Immagine

Nei 100 rana, assistiamo ad un grandissimo “Tête-à Tête” tra Anna Sica e Simona Giorgi. Entrambe conquistano un oro, la prima col tempo di 1’32”55, mentre la seconda col crono di 1’34”87. Successivamente è il turno di Imma Ascione che chiude la gara in 1’53”48. Altro personale per Ciro Porzio che realizza il tempo di 1’20”52. Sfortuna per Gugliemo Capaldo che nonostante realizzi l’importante crono di 1’15”55, resta fuori dal podio per soli 12 decimi. Leggermente affaticato, invece, Ugo Nicodemo, realizza il tempo di 1’32”47. Incredibilmente rinato, ormai non ci stupiscono più le sue grandissime progressioni, parliamo di Cristiano D’Errico che col tempo di 1’32”62 abbatte di quasi 4” il suo personale su questa distanza. Infine, chiude Paco Clienti col tempo di 1’16”96, che gli vale un argento che rappresenta la sua 100^ medaglia in carriera.Passando ai 50 stile libero, troviamo un bronzo per Maria Salzano col tempo di 35”38. Paola Improta, leggermente sopra il suo personale, chiude in 51”10. In gran spolvero, Imma Ascione conquista un oro col tempo di 44”29. Impigliato nella corsia, devastato da un costume che sprigiona così tanta potenza da voler scoppiare, inondato da uno tsunami che gli ostacolava la visuale, Ernesto Minicone non va oltre il crono di 33”55. Stesso vale per Sergio Casciello che chiude in 35”20. 

Immagine

Dinanzi gli occhi della sua Lola, ma soprattutto del suo Gran Maestro, Gabriele Sanguigno abbatte il “muro dei 30”, chiudendo in 29”94. Impreziosito dalla grandissima prova del suo Adepto, non poteva far di meno Giuseppe Russo che, per la prima volta in carriera, realizza il tempo di 33”55. Al debutto in stagione, Alessandro Camporeale realizza il crono di 36”14. Dimostra impegno, dedizione e quindi miglioramenti, De Silva Dario ottiene il crono di 38”57. Lo stesso fa Valerio Cozzuto col tempo di 35”94. Segnali di ripresa per Mirko Oliviero che realizza il crono id 29”94, beffato per soli 5 centesimi dal podio. Ancora personale per Cristiano D’Errico, col tempo di 32”56. Conquista il suo primo oro, Eduardo Alfieri col tempo di 30”19. La giornata viene chiusa dagli ori di Salvatore Grimaldi (26”56) e Fabrizio Sartorio (25”41).
Passando ai migliori punteggi della giornata, tra le donne troviamo, in prima posizione, Anna Sica con 827,77pt realizzati nei 100 rana, seguita da Simona Giorgi con 815,27pt (50 rana) e Chiara Cermola con 813,81pt (200 stile libero).
Tra gli uomini, non ci stupisce più che le prime due posizioni siano occupate da, Maurizio Mastrorilli con 895,63pt (400 stile libero) e 888,27pt (200 stile libero), seguito da Fabrizio Sartorio con 886,66pt (50 stile libero).
 
Stay Tuned!

Metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!
Master Fritz– All rights reserved
Ciro Porzio

Ciro Porzio

Atleta master per la Fritz Dennerlein. Ricopre diversi ruoli di responsabilità all'interno della squadra.

I commenti sono chiusi