1979241_10201639631173486_578236376_o

Spettacolo al 12° Trofeo Larus Master. Giuseppe Russo in forma smagliante si prende la scena su tutti i compagni!

1979241_10201639631173486_578236376_oLe premesse per quest’appuntamento erano decisamente elevate. La partecipazione di atleti di caratura ed un’organizzazione quasi perfetta, lasciavano presagire che, a Viterbo, non avremmo partecipato al comune trofeo “cittadino”, ma ad una “Super Meeting” misto di qualità – quantità ed efficienza delle risorse impiegate.
Col senno di poi, possiamo perfettamente confermare che è stato un vero spettacolo. Camera di chiamata spaventosamente veloce; impianto ospitante ricco di confort e servizi eccellenti; personale di vasca ed addetti sempre cordiali, dal primo all’ultimo minuti della giornata; prestazioni eccezionali di atleti provenienti da ogni parte dell’Italia.
Tuttavia, nessuno poteva aspettarsi che il Super Meeting sarebbe stato impreziosito dalla prestazione dell’Atleta per definizione, colui che i leggendari Dei dell’acqua hanno definito “l’emblema dell’antinuoto! “. Signori e signore, ovviamente stiamo parlando di Giuseppe “El Mostrissimo” Russo.
Descrivere in due parole la prestazione leggendaria che è riuscito a realizzare, risulta per me impossibile, ma a breve capirete l’entità di questo capolavoro.
Lo splendido show, messo in piedi nel bellissimo impianto della Larus Nuoto, incomincia nell’uggiosa giornata di Sabato 1° Marzo, con la gara dei 200 rana. Per la nostra compagine il primo a scendere in acqua, in una vesta completamente inedita, è Maurizio Mastrorilli, che intraprende una “sfida di sangue” con il fratello Giovanni. A spuntarla, alla fine, sarà proprio quest’ultimo, tuttavia, il nostro “Iron Doctor” chiude la gara con un buon 3’05”81. A seguire, relegato in corsia 8, da una miriade di “Atleti”, Ciro Porzio per l’occasione sfodera un ottimo 2’56”63 che gli vale un bronzo.
Passati ai 200 dorso, Anna Sica sfodera una super prestazione, migliorando di oltre 10 secondi il suo precedente personale, chiudendo la gara in 3’31”10 e conquistando un argento.

Picture

Nei 100 rana, inizia ad esserci più partecipazione: troviamo subito la nostra Simona Giorgi che, in vista del suo compleanno, si regala il buon tempo di 1’33’59 che gli vale un argento. Scatenato Ciro Porzio che cala in “Bis” in quel di Viterbo, portando a casa un oro col tempo di 1’19”54. Super Paco Clienti che solo per 11centesimi non sfiora l’impresa di una medaglia storica, tuttavia porta a casa il personale di 1’15”55.
Piccoli dorsisti crescono e nei 100 dorso è proprio così. “Big” Ludo Caputo conquista un oro col sensazionale crono di 1’29”22, migliorando di oltre 12 secondi il suo personal best.
Arrivati ai 50 rana, Simona Giorgi, conclude la sua spedizione nella cittadina laziale conquistando un bronzo col tempo di 42”09. Arrivato last minute, facendo l’auto-spot per diversi chilometri, Valerio Cozzuto chiude in 46”91. Finalmente Mirko Oliviero ritrova tutto il suo splendore chiudendo col crono di 36”25, strappando un buon bronzo.
E’ il turno dei 50 dorso dove, con totale spirito di squadra, il buon Valerio Cozzuto decide di cimentarsi senza alcun timore. Riesce a chiudere la gara, da vivo, con il crono di 1’02”77.
A chiudere le gare individuali ci pensano i 200 misti. Prima la nostra Chiara “Butterfly” Cermola realizza il tempo di 2’57”81 e poi Maurizio Mastrorilli con 2’38”00, con entrambi che strappano un prestigioso oro. Chiude Anna Sica che realizza il crono di 3’28”75.
Prima di andar via, c’è di scena la staffetta 4×50 misti, dove la Fritz presenta due formazione (femminile e maschile). La formazione “in rosa”, formata da Chiara Cermola (dorso), Anna Sica (rana), Simona Giorgi (delfino), Maria Salzano (stile libero),  sbaraglia la concorrenza conquistando un oro con il crono di 2’34”12. Mentre la formazione maschile, composta dall’inedito quartetto Paco Clienti (dorso), Ciro Porzio (rana), Maurizio Mastrorilli (delfino), Mirko Oliviero (stile libero), chiude in 2’05”10 conquistando una medaglia di legno.

Picture

Ripartiti, dopo le fatiche notturne dovute all’eccesso di kilo-calorie ingerite, nella giornata di Domenica 2, si comincia subito con i 200 stile libero. 
All’improvviso cala il silenzio….la piscina comunale è avvolta da un’aria strana….si accendono dei riflettori…non è il turno dell’ultima batteria, ma si comprende che qualcosa di eccezionale o qualcuno di importante sta per varcare l’ingresso che porta ai brocchetti!
La voce dello speaker annuncia:<<“Ladies and Gentlemen, con grande onoro annuncio che a questa edizione del Trofeo Larus Master, sta per scendere in acqua il leggendario, sublime Giuseppe “El Mostrissimo” Russo!!!!!!!!!”>>

La folla incallita esplode in una gioia mai vista: urla, trombette, bandiere e sciarpe incitano l’idolo di grandi e bambini. Sembra quasi di essere in uno stadio.
Volete sapere come è andata? Dopo essere stato in svantaggio per tutti i primi 175 metri di gara, con un colpo di polpaccio che si esprime in una virata propulsiva che risulta così forte tanto da poter sfidare le più grandi leggi della fisica, El MOstrissimo balza in testa al gruppone e chiude l’incredibile prestazione in 2’59”36!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Dopo diversi minuti di confusione totale, ritorna la calma e si ricomincia con i 100 farfalla, dove noi Fritziani non presentiamo alcun atleta.
Arrivati ai 100 stile libero, troviamo subito Maria Salzano che chiude in 1’19”68 conquistando un argento. Provato dalle fatiche del 200, Giuseppe Russo non va oltre il tempo di 1’19”24. Ancora super Mirko Oliviero spacca la piastra chiudendo in 1’06”08.
Nei 50 stile libero. Assistiamo subito alla sfida “coast to coast” tra Ludovica Caputo e Maria Salzano. La prima chiude in 36”17, conquistando un bronzo, mentre la seconda chiude in 35”26. Ernesto Minicone realizza il crono di 34”04.
Passati ai 100 misti, Chiara Cermola conquista un oro col crono di 1’21”62. Stessa sorte per Ernesto Minicone che si tinge di oro col tempo di 1’33”41. Ancora una grande prestazione per Paco Clienti, nonostante sia sotto l’effetto di proteine e vino, conquista un bronzo col crono di 1’08”61.

Picture

Tirando le somme, la Fritz Dennerlein chiude al 20° posto. Il ridotto numero di partecipanti e il modo particolare di attribuire i punteggi per la classifica finale (punti attribuiti solo dagli atleti che effettuano gare della stessa specialità), non ci hanno permesso di competere al 100%. Tuttavia la spedizione risulta totalmente positiva, avendo realizzato una media punti, per gara, pari a 740pt.
Il numero di medaglie conquistate è pari a 15, che costituisce il 75% delle gare disputate. Dei 15 metalli vinti, il 47% è costituito da ORI (7), il 20% da ARGENTI (3) e il 33% da BRONZI (5).
Dando uno sguardo alle migliori prestazioni, troviamo tra le donne Cermola Chiara che conquista la migliore e la seconda prestazione, rispettivamente, con 812,3pt nei 100 misti e con 810,58pt nei 200 misti. Infine troviamo Simona Giorgi che nei 50 rana conquista 804,23pt.
Tra gli uomini, migliore prestazione per Maurizio Mastrorilli che nei 200 misti conquista 838,92pt. A seguire troviamo Paco Clienti che si aggiudica la 2^ e 3^ piazza, rispettivamente, con 823,93pt (100 misti) e 816,55pt (200 misti).

Clicca qui per i risultati completi;
Clicca qui per i record societari;
Clicca qui per l’articolo ufficiale di Swim4life;

Stay Tuned!

Stay Tuned!

Metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!
Master Fritz– All rights reserved
Ciro Porzio

Ciro Porzio

Atleta master per la Fritz Dennerlein. Ricopre diversi ruoli di responsabilità all'interno della squadra.

I commenti sono chiusi